Informativa sul trattamento dei dati personali nella banca dati relativa a morosità intenzionali della clientela nel settore telefonico (S.I.Mo.I.Tel.)

CRIF S.p.A., con sede in Bologna, via M. Fantin n. 1-3, gestisce, in qualità di Titolare del trattamento, un Sistema informativo sulle morosità intenzionali nel settore della telefonia (di seguito “S.I.Mo.I.Tel”) di tipo negativo in cui sono raccolte informazioni sull’affidabilità e puntualità dei pagamenti nel settore dei servizi di comunicazione elettronica. Il trattamento dei dati personali censiti nel S.I.Mo.I.Tel è disciplinato dalla normativa di cui al Regolamento UE 679/2016 (“GDPR”), dal D.lgs. 196/2003 –Codice Privacy – così come modificato dal D.Lgs. 101/2018 recante disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del GDPR e dal Provvedimento n. 523 ndell’8 ottobre 2015 del Garante per la Protezione dei Dati Personali (di seguito “Provvedimento”) nonché da ogni altra normativa applicabile.

1. CHE COS’E IL SIMOITEL, RELATIVA BASE GIURIDICA E CATEGORIE DI DATI TRATTATI

Il trattamento dei dati personali effettuato nell’ambito del S.I.Mo.I.Tel riguarda i dati relativi all’interessato, cliente e titolare di contratti per la fornitura di servizi di telefonia fissa e mobile post-pagata (di seguito “Dati”). In forza di un contratto o di un accordo con CRIF S.p.A., i Partecipanti, quali operatori di telefonia fissa o mobile, titolari del trattamento dei dati personali degli interessati, raccolti in relazione a rapporti di fornitura dei servizi di telefonia fissa e mobile, partecipano al relativo sistema e possono utilizzare i dati in esso contenuti, obbligandosi a comunicare al gestore i predetti dati in un quadro di reciprocità con gli altri Partecipanti.

La costituzione di tale banca dati è stata autorizzata dal Garante per la protezione dei dati personali che con il Provvedimento ha ritenuto che, siccome la normativa sulle liberalizzazioni nel settore dei servizi di comunicazione elettronica garantisce ai consumatori la possibilità di transitare con facilità da un operatore all’altro per ottenere servizi migliori a costi più contenuti, lo scambio di informazioni riguardanti gli inadempimenti può risultare assai rilevante per la corretta gestione del rapporto contrattuale in quanto necessario per valutare e contenere situazioni di morosità intenzionali che, ove non circoscritte, nel lungo periodo, andrebbero ad incidere non solo sugli stessi operatori, ma anche sugli altri interessati che potrebbero essere costretti a sopportare costi ulteriori, altrimenti non dovuti.

Crif S.p.A, dunque, ai sensi dell’art. 6 co. 1 lett. f del GDPR, tratterà i Dati sulla base del legittimo interesse dei Partecipanti al S.I.Mo.I.Tel

Il trattamento effettuato nell’ambito del S.I.Mo.I.Tel avrà ad oggetto solo le informazioni di carattere negativo connesse all’inadempimento intenzionale dell’interessato verso i Partecipanti.

Le categorie di Dati trattati all’interno del S.I.Mo.I.Tel, aggiornati periodicamente con informazioni acquisite nel corso del rapporto, sono:

− dati anagrafici, codice fiscale o partita Iva;

− importo totale della morosità per ogni singolo operatore telefonico;

− data di inizio del contratto;

− data di recesso dal contratto;

− data di inserimento nel S.I.Mo.I.Tel.;

− numero di fatture non pagate;

−partecipante che ha comunicato al S.I.Mo.I.Tel. i dati personali relativi alla morosità

 intenzionale;

− data e modalità di inoltro del preavviso;

− indicazione esplicita (ad es. con flag su check box) alla data di inserimento dei dati dell'interessato nel S.I.Mo.I.Tel., di assenza di reclami/contestazioni, istanze di conciliazioni e di definizione di controversie dinanzi agli organi competenti inoltrate dal cliente.

Il trattamento non avrà ad oggetto dati particolari (ad esempio: dati personali che rilevino l’origina razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, ecc.) così come definiti dall’art. 9 del GDPR, né dati relativi a condanne penali e reati, così come definiti dall’art. 10 del GDPR. Inoltre, il trattamento non comporterà l’uso di tecniche o di sistemi automatizzati di credit scoring.

2. FINALITA’ DEL TRATTAMENTO

Crif S.p.A., quale gestore designato del S.I.Mo.I.Tel, tratterà i dati personali in esso censiti esclusivamente per consentire ai Partecipanti di verificare l’eventuale presenza di morosità intenzionali, nel rispetto delle prescrizioni dettate dal Garante per la protezione dei dati personali con il Provvedimento.

3. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I Dati sono trattati con modalità di organizzazione, raffronto ed elaborazione necessarie per il perseguimento della finalità sopra descritta. Tali elaborazioni sono realizzate utilizzando strumenti informatici, telematici, e manuali che garantiscono la sicurezza e riservatezza delle informazioni trattate.

Crif S.p.A. non adotta alcuna decisione in grado di incidere su diritti e libertà degli interessati limitandosi a supportare i Partecipanti che interrogano il S.I.Mo.I.Tel. per verificare la presenza di morosità intenzionali. Le valutazioni sono effettuate esclusivamente dai Partecipanti che possono essere in possesso di altre informazioni aggiuntive e che decidono sulla base di loro scelte.

L’accesso al S.I.Mo.I.Tel. sarà consentito ai Partecipanti esclusivamente in caso di formale richiesta di instaurazione di un rapporto contrattuale o di un contratto già in essere per la fornitura di servizi di telefonia. I Dati in questione possono essere conosciuti anche dai dipendenti e collaboratori di CRIF S.p.A. specificatamente autorizzati a trattarli in qualità di Persone Autorizzate, appositamente nominati, per il perseguimento delle finalità sopraindicate.

4. TEMPI DI CONSERVAZIONE

I dati personali censiti nel S.I.Mo.I.Tel sono conservati per 36 (trentasei) mesi dalla data di recesso dal contratto in caso di inadempimenti non regolarizzati. Al termine del periodo è prevista la cancellazione automatica dell’informazione. Diversamente, la cancellazione del nominativo dell’interessato dal S.I.Mo.I.Tel. avverrà entro 7 (sette) giorni lavorativi nei casi di seguito indicati:

  • ricezione da parte del partecipante di una comunicazione inviata dal cliente di regolarizzazione del debito accompagnata dalla prova dell'avvenuto pagamento;
  • avvenuto pagamento del debito, comprovato dalla registrazione dell'incasso sui sistemi dell'operatore telefonico e successivo abbinamento dell'incasso al nominativo dell'interessato (anche in mancanza di invio di una comunicazione di regolarizzazione del debito da parte del cliente);
  • definizione di un accordo tra le Parti che stabilisca un piano di rientro rateizzato.

5. DIRITTI DELL’INTERESSATO

In relazione ai Dati registrati nel S.I.Mo.I.Tel ed ai presupposti di legittimazione del trattamento degli stessi, gli interessati potranno, ai sensi di quanto previsto dal GDPR, esercitare tutti i diritti agli stessi riconosciuti e previsti dagli articoli da 15 a 22 del GDPR, quale ad esempio quello di ottenere l'accesso ai propri dati personali, chiederne la rettifica, la cancellazione, la limitazione del trattamento o di opporsi al loro trattamento e, solo laddove sussistano i presupposti previsti dal GDPR, la portabilità. Gli interessati potranno, altresì, proporre reclamo al Garante per la Protezione dei dati personali, seguendo le istruzioni al seguente link: http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/4535524.

Eventuali operazioni di cancellazione, integrazione, aggiornamento o modifica dei dati registrati nel SIMOITEL dovranno essere effettuate direttamente dall’operatore telefonico che li ha comunicati, se tecnicamente possibile, oppure da CRIF, su richiesta dell'operatore telefonico o d'intesa con esso, anche a seguito dell'esercizio dei diritti da parte dell'interessato o in attuazione di un provvedimento emesso dall'autorità giudiziaria o dal Garante

Per l’esercizio dei diritti agli stessi riconosciuti, gli interessati possono rivolgendosi all’ Ufficio Relazioni con il Pubblico (di seguito “URP”), via Zanardi 41, 40131 – Bologna (tel: 051/41754300, sito internet: www.simoitel.it ).

6. TELEFONATE GESTITE DALL’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE sulla protezione dei dati personali n. 679/2016 (GDPR) e a tutte le altre leggi applicabili, Crif S.p.A (di seguito “CRIF”) La informa che qualora contattando il numero dedicato all’ Ufficio Relazioni con il Pubblico (di seguito “URP) Lei selezioni l’opzione 5, la conversazione telefonica con gli operatori incaricati e autorizzati al trattamento dei dati, sarà registrata per motivi di sicurezza e per finalità di monitoraggio e miglioramento della qualità del servizio reso.

Le telefonate saranno registrate con strumenti informatizzati. Saranno implementate misure di sicurezza atte a garantire la Sua riservatezza nonché ad evitare l’indebito accesso alle registrazioni da parte di soggetti terzi o di personale non autorizzato.

Durante la telefonata, Lei sarà preventivamente avvisato in merito all’avvio della registrazione attraverso una breve nota informativa rilasciata da voce registrata Se a seguito dell’ascolto della  predetta nota informativa non interromperà la telefonata, si intenderà manifestato l’assenso alla registrazione.Il conferimento dei dati che le verranno richiesti durante la chiamata è facoltativo, ma necessario per formalizzare, accogliere e gestire le Sue richieste. Pertanto, senza il conferimento di dati non ci sarà possibile dare seguito alle richieste.

I dati personali registrati nelle telefonate non saranno comunicati a terzi né diffusi né trasferiti al di fuori dell’Unione Europea.

Le registrazioni saranno cancellate entro 60 giorni dalla data della chiamata.

Lei potrà esercitare i Suoi diritti come descritto nel punto 5 della presente informativa.

7. DATA PROTECTION OFFICER

Inoltre, per qualsiasi ulteriore informazione inerente al trattamento dei dati personali trattati da Crif S.p.A. gli interessati potranno rivolgersi al Responsabile della protezione dei dati nominato da Crif S.p.A. ai seguenti recapiti:

email: dirprivacy@crif.com;  pec: crif@pec.crif.com